Wear the Cluster Style

lunedì 4 giugno 2007 ·

L'Associazione campagna italiana contro le mine ha sviluppato una campagna stampa per la promozione della petizione contro le bombe Clustrer (bombe d'aereo a frammentazione. Quando toccano il suolo esplodono lanciando schegge ad altezza uomo) d'impatto, un pò crazy, e molto creativa a parer mio... Ha acquistato pagine nei quotidiani, maggiormente free press, ponendovi una campagna incentrata sul "Cluster Style" e utilizzando simboli e payoff solitamente usati per le campagne d'abbilgiamento. Una strategia d'impatto e i doppi sensi nascosti nei claim ne fanno secondo me una campagna molto ben pensata. E molto creativa. Di quelle che piacciono a me.


3 commenti:

Leonardo de Nardis ha detto...
2:18 PM  

Un caloroso ufficiale benvenuto al più giovane del gruppo, Niccolò.
In bocca al lupo per i tuoi post.
;-P

Nyk ha detto...
3:27 PM  

Grazie Mille Leonardo... Ovviamente da bravo giovine mi metto in gioco pronto ad assorbire consigli, critiche e trarre il massimo dall'esperienza che hai avuto la pazienza di concedermi. Grazie. Perchè sò che farà di me un uomo ed un pubblicitario (speriamo) migliore.

E cmq... Mi chiamo NiColò... Alla veneta... Hehe... ;P

Paola Pitocchi ha detto...
3:45 PM  

Ciao Nicolò,
complimenti per il Post e benvenuto nel ns Crazy Blog!

C U

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Servizio di Consulenza online

Piu' visibilita' alla tua azienda, piu' business, comunicazione più efficace, web advertising, web agency, marketing non convenzionale, blog developer, social network marketing, web usability, action reactivity, urban comunication, outdoor advertising, digital printing, truck-vertising, market research. Skype Me™!

Sponsor Crazy Marketing Blog

My BlogLog community

Sponsor Crazy Marketing Blog

Licenza Creative Commons

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato con periodicità non definita; non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Non si ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Le immagini inserire in questo blog sono tratte, per la massima parte, da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo.

Creative Commons License