Lactacyd - Il lato vero delle donne

lunedì 2 luglio 2007 ·

Quando l'advertising si crea da solo.
Hanno capito esattamente come arrivare al cuore delle donne. Non importa solo il prodotto e le caratteristiche che lo rendono migliore dei concorrenti. Conta l'empatia che crea, vedendo il consummer come partner e non solo un mero cliente.
Lactacyd l'ha capito, e ha studiato bene cosa colpisce le donne, come catturarle, e la dolcezza del sottofondo unita con il lato più vero di ogni donna l'ha reso irresistibile. Hanno capito che nela vita di tutti i giorni le donne sono costrette a svolgere due ruoli, uno nel privato nel quale possono essere veramente sè stesse, un'altro in presenza di estranei e al lavoro: luoghi nei quali le donne si trasformano tenendo a freno la loro parte più vera.
Rendere in televisione la ns parte nascosta pubblica davanti a tutti con orgoglio rende ciascuna donna unica nel suo genere, ed ecco perchè il successo sarà garantito per questa campagna.
Per la prima volta non ci si preoccupa di rendere la donna "perfetta" davanti agli occhi di tutti evitando qualunque tipo di imbarazzo. Per la prima volta ci si preoccupa di renderla "perfetta" ai suoi stessi occhi e fare in modo che questa perfezione sia "reale".
I miei complimenti.
Ecco le prime due versioni dello spot:




By Laura
(aka Visionary Marketing)


6 commenti:

Anonimo ha detto...
7:08 PM  

Bella la pubblicità, l'ho vista già in TV!

Piuttosto, avete visto i video virali della nuova 500? Quelli degli scherzi telefonici? ne stanno pubblicando 1 per ogni giorno che manca alla presentazione ufficiale.! Fanno sconpisciare dalle risate!!!!!
Da vedere! Per forza!
http://www.fiat500.it
Bisogna andare su 500 count down

Un bell'articolino? no?!? :)

Flavia ha detto...
3:27 AM  

Questo commento sopra non mi convince, secondo me è la solita marchetta...
Comunque, se devo essere sincera, ho trovato lo stile Lactacyd un po' troppo simile a quello della Dove (presente lo spot con in sottofondo "True Colors"?).

VisionaryMarketing ha detto...
3:15 PM  

Secondo me no...
Dove punta ancora sull'esteriorità delle donne...
secondo me, seppure può apparire simile, sono profondamente diverse.
Nonostante il sottofondo molto dolce in entrambi i casi, Dove affronta l'apparenza delle donne... vuol farti sentire sempre bene con te stessa nonostante piccole imperfezioni (peso, etc...)

Lactacyd esplora invece la vita reale delle donne e quello che non dicono ma che sono in realtà.

Dietro a Dove non vedo una grande psicologia nell'approccio, con Lactacyd si...

poi, è una mia idea personale... e non per forza deve essere condivisa :)

Fammi sapere se vuoi cosa ne pensi in merito, mi interessa questa discussione :)

Buona giornata,
Laura

Flavia ha detto...
1:40 AM  

Ciao Laura! Con piacere accolgo il tuo invito al dibattito, soprattutto se condotto con rispetto e calma come in questo caso. Dunque, il mio modo di vedere la cosa nasce partendo dal punto di vista del concept, a mio parere il medesimo. Sia Dove che Lactacyd, infatti, mi sembra vogliano trasmettere l'idea di rispettare la donna per come è (declinato poi nell'accezione di aspetto fisico o della persona). Il problema maggiore, poi, è che il tutto è stato espresso con la medesima tecnica: sottofondo lento, scorrere di visi e identità diverse, parole scritte e nessuna voce narrante. Insomma, stilisticamente non noto grandi differenze e forse è anche stato questo ad influenzarmi e farmi pensare che il concept sia lo stesso.
Aspetto la tua risposta, a presto.
Flavia

VisionaryMarketing ha detto...
12:51 PM  

Grazie per la volontà di critica :-)
A mio parere Dove ha voluto applicare un concept rivolto alle donne che hanno più problemi ad accettarsi. Mi spiego meglio: vuole infondere sicurezza, piacere, delicatezza anche alle donne che classicamente non si vedono negli spot. Normalmente il tipo di donna che richiama gentilezza, dolcezza e delicatezza è la classica modella dai movimenti lenti. Dove vuole far penetrare l'idea che la bellezza non va di pari passo con la magrezza e vuol far risultare come delle donne formose possano essere a tutti gli effetti seducenti con le stesse caratteristiche prima discusse. Tratta quindi come riferimento l'aspetto esteriore riferendolo all'anima delle donne.
Al contrario, Lactacyd pone l'attenzione sul lato meramente caratteriale delle donne. L'obiettivo è comune: far sentire a proprio agio la donna nella sua intimità e persona, ma la proposta secondo me è differente.
Il fatto dello spot... se non ricordo male in Dove i soggetti sono in movimento e non si usano dati statistici. Questo per porre l'attenzione sui movimenti dei soggetti e sulla loro apparence.
In Lactacyd le immagini sono di contorno, l'importante è il testo, e questo perchè appunto non vuol dare peso alla figura esteriore della donna, ma alla sua personalità.
La donna in Dove è vista come parallela a quella proposta dalle altre pubbl, Lactacyd la pone come protagonista al centro dell'attenzione.

Aspetto una tua risposta, a presto,

Laura

Alfred ha detto...
5:01 PM  

Bello quanto vuoi...ma preferisco la parodia che hanno messo come risposta su youtube

http://it.youtube.com/watch?v=a7shHxPhgCw

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Servizio di Consulenza online

Piu' visibilita' alla tua azienda, piu' business, comunicazione più efficace, web advertising, web agency, marketing non convenzionale, blog developer, social network marketing, web usability, action reactivity, urban comunication, outdoor advertising, digital printing, truck-vertising, market research. Skype Me™!

Sponsor Crazy Marketing Blog

My BlogLog community

Sponsor Crazy Marketing Blog

Licenza Creative Commons

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato con periodicità non definita; non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Non si ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Le immagini inserire in questo blog sono tratte, per la massima parte, da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo.

Creative Commons License