Google in borsa

lunedì 24 ottobre 2005 ·

Ottenuta la certificazione necessaria a dimostrare la trasparenza dell'operazione, Google entra nel mercato borsistico di Wall Street. Il tutto non solo si presta ad un radicale sovvertimento degli equilibri di mercato del settore, ma presuppone importanti movimenti anche sul mercato azionario ove diversi grandi gruppi avrebbero già preparato i propri capitali per un ingente investimento ed altri potrebbero muoversi al fine di seguire la scia tracciata. Google Inc. non si ferma più: ha fatto registrare una crescita del 700% solo nei profitti del terzo trimestre, scalando continuamente la classifica delle aziende più ricche e famose del pianeta riportando entrate per 1,6 miliardi di dollari e profitti per 381,2 milioni. .Come se non bastasse il titolo vola al Nasdaq. 'Siamo sorpresi di questo risultato', ha affermato Erik Schmidt, commentando che buona parte del successo di quest'ultimo trimestre sta nell'introduzione di nuovi prodotti come il servizio di messaggistica istantanea e l'aggiornamento di servizi già esistenti come quello delle mappe on line. Soprattutto in quest'ultimo settore, AOL potrebbe portare in dono a Google l'intero pacchetto di suoi utenti, oltre 50 milioni, consacrando il successo di Google anche in questo campo. Sorprendenti risultati, dunque, che hanno fatto raggiungere e superare per la prima volta i 100 miliardi di dollari di valore di mercato.

0 commenti:

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Servizio di Consulenza online

Piu' visibilita' alla tua azienda, piu' business, comunicazione più efficace, web advertising, web agency, marketing non convenzionale, blog developer, social network marketing, web usability, action reactivity, urban comunication, outdoor advertising, digital printing, truck-vertising, market research. Skype Me™!

Sponsor Crazy Marketing Blog

My BlogLog community

Sponsor Crazy Marketing Blog

Licenza Creative Commons

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato con periodicità non definita; non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Non si ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Le immagini inserire in questo blog sono tratte, per la massima parte, da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo.

Creative Commons License