Marketing del caffè: Lino's Coffee obiettivo quotazione in borsa

mercoledì 10 maggio 2006 ·

Lino's CoffeeIl caffè come lo fanno a Parma non si fa da nessun altra parte e il merito è tutto della Lino's Coffee, idea originale e di successo di Lino Alberini che dal 1999 ha dato vita alla prima catena italiana di caffetterie in franchising. All'interno di questi raffinati atelier si possono assaporare oltre 100 tipi di miscele diverse, ricavate da 54 tipi di chicchi provenienti da ogni parte del mondo, dalle varietà pregiatissime del Brasile (come il Santos Ciocolatato, dall'aroma leggero e soave di cacao), dell'Etiopia e del Kenya a quelle gustosissime del Malawi, del Guatemala, della Giamaica e delle Hawaii, fino al rarissimo e costosissimo Kopi Luwak, caffè dall'aroma sensoriale corposo e liquoroso. Ma le idee nate dalla mente e dall'anima di Lino Alberini non finiscono qui: la rivalutazione dell'orzo proveniente da coltivazioni biologiche ed esaltato da combinazioni aromatiche diversificate, la creazione di ricette che mischiano creme golose, sfumature fruttate o floreali, spruzzate di granella di nocciole e veli di panna ne sono solo alcuni esempi.

Nell'ambizioso obiettivo di diventare un contraltare di Starbucks, la catena parmigiana di 34 coffee shop con un fatturato di oltre 3 milioni di Euro ed un utile di circa 250 mila Euro, passa nelle mani inglesi del fondo di investimento Pole Group Venture Capital attraverso la costituzione della Lino's Coffee Ltd. La "famiglia" societaria si è allargata con l'ingresso di un nuovo management la cui costituzione sposa sinergie commerciali e strategie produttive: a Parma rimarranno gli impianti di produzione e lavorazione di caffè ed orzo e la scuola di formazione per i nuovi affiliati, mentre a Chiasso è stata creata la Lino's Coffee SA, società che si occupa dello sviluppo commerciale dei mercati esteri. Sul piano operativo il programma triennale prevede una meta assolutamente ambiziosa: l'apertura di 25 nuovi punti vendita nel 2006, altri 50 nel 2007 e 100 nell'anno successivo, fino allo sbarco della Lino's Coffee Ltd nel 2008 alla Borsa di Londra. Per quanto riguarda i mercati esteri, oltre all'approdo nel 2007 e 100 nell'anno successivo, fino allo sbarco della Lino's Coffee Ltd nel 2008 alla Borsa di Londra. P

Per quanto riguarda i mercati esteri, oltre all'approdo nella capitale britannica, l'attenzione si concentra sui mercati dell'Est, Francia, Spagna, Germania e Medio Oriente attraverso la costituzione di partnership con imprenditori locali.

Via [babyboomers.it]

2 commenti:

Anonimo ha detto...
1:56 PM  

ciao trovo che il marketing vada di pari passo alla cominucazione visiva, e penso che una persona che voglia far grafica, bisogna che riconosca nel marketing un elemento fondamentale.

bel blog, interessante!! ^_^

ps: ti aspetto sul mio
ciao ciao sonia
http://spaces.msn.com/pergusa/

viadonbosco ha detto...
11:20 AM  

lino's vive davvero un momento felice, non ci sono molte altre catene di questo tipo mi pare... poi l'immagine del brand è davvero positiva, si entra sempre con piacere in un lino's. sarà che a me piace londra.. e la catena si ispira ad altre catene britanniche come "caffè nero", che io adoravo...
complimenti a lino allora.
(p.s. nei loro punti vendita io venderei anche piccoli gadget. raffinati però...)

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Servizio di Consulenza online

Piu' visibilita' alla tua azienda, piu' business, comunicazione più efficace, web advertising, web agency, marketing non convenzionale, blog developer, social network marketing, web usability, action reactivity, urban comunication, outdoor advertising, digital printing, truck-vertising, market research. Skype Me™!

Sponsor Crazy Marketing Blog

My BlogLog community

Sponsor Crazy Marketing Blog

Licenza Creative Commons

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato con periodicità non definita; non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Non si ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Le immagini inserire in questo blog sono tratte, per la massima parte, da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo.

Creative Commons License