Gli over 60 sotto i riflettori dl marketing

lunedì 27 novembre 2006 ·

Era ormai un pò di tempo che dicevo di prestare attenzione a due fattori in particolare:
- i baby boomers
- il lusso
A quanto pare i riflettori dei marketer si sono sposati su un target di riferimento più adulto, un target che ha una forte capacità di spesa, una conscenza dei prodotti maturata nel tempo e la sensibilità di scegliere, quasi sempre, il meglio che il mercato è in grado di offrire.


Il marketing in tutto questo è il mezzo con cui le aziende riescono far spostare l'attenzione dell'utente da una parte all'altra; ed ecco così che si allargano gli orizzonti di spesa degli investimenti delle aziende verso questo "vecchio" target di persone, la cui propensione alla spesa fa molto gola soprattutto in un periodo per l'Italia non del tutto roseo...

Nell' ultimo numero del settimanale L'Espresso............... del 30 novembre 2006 realizza una copertina che racchiude in un'immagine l'idea di un 60enne nel pieno della sua felicità.
50enni e 60enni si inseriscono così al primo posto tra i big spender del prossimo futuro e l'Italia e la Spagna hanno il maggior numero di abitanti di questa fascia di età in tutta Europa; la misura con cui avranno più effetto sul mercato è molto complessa da analizzare poichè devono obbligatoriamente essere prese in considerazione il potenziale con la volontà. Cercherò di spiegarmi meglio: è vero che gli "over" oggi hanno una propensione alla spesa maggiore rispetto ai giovani, ma è altrettanto vero che stiamo parlando di persone mature, persone che godono di un'esperienza personale quasi completa e quindi hanno metri di giudizio più esigenti di quanto si possa pensare.

Gli over 50 e gli over 60 si presentano nel 2007 come una reale fonte di beneficio, un "vecchio" nuovo mondo da riscoprire.

2 commenti:

Pier Luca ha detto...
9:33 PM  

Caro Leonardo,
Siamo, da tempo, la nazione che con il Giappone condivide la maggior percentuale di popolazione anziana.
E' altrettanto da tempo che si scopre e riscopre - ad ondate periodiche - "il mercato degli anziani". Sono nate riviste a loro dedicate e qualche tentatiovo è stato fatto ma i casi di successo appaiono - x quanto a me noto - nulli.
Probabilmente è nella difinizione stessa di anziano il primo errore di relazione con questo - indubbiamente - target ad elevato potenziale.
Un abbraccio.
Pier Luca Santoro

leonardo de nardis ha detto...
9:40 PM  

Ciao Pier Luca sono d'accordo con te, il nostro paese non ama essere targettizzato anche se ai fini delle analisi è obbligatorio; già questa è una pecca. Tra l'altro personalmente credo che sarà abbastanza imminente ed insistente il diffondersi di questo target alle attenzioni di molti; rappresentano il centro nevralgico di troppi paesi, e questa crisi con la conseguente denatalità non fanno altro che dirigere l'attenzione verso i nuovi "vecchi".

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Servizio di Consulenza online

Piu' visibilita' alla tua azienda, piu' business, comunicazione più efficace, web advertising, web agency, marketing non convenzionale, blog developer, social network marketing, web usability, action reactivity, urban comunication, outdoor advertising, digital printing, truck-vertising, market research. Skype Me™!

Sponsor Crazy Marketing Blog

My BlogLog community

Sponsor Crazy Marketing Blog

Licenza Creative Commons

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato con periodicità non definita; non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Non si ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Le immagini inserire in questo blog sono tratte, per la massima parte, da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo.

Creative Commons License