Spot Dove Revolution, simply the best.

domenica 14 gennaio 2007 ·

Nel 2006 gli spot che hanno girato nella rete sono stati veramente incredibili. C'è stato un ottimo incremento sulla qualità sia del concept, sia della stessa realizzazione nei più piccoli dettagli, facendo soprattutto buon uso della grafica applica per fini umanitari.

Gli spot della Dove (Skin, body cleansing and hair care products, beauty advice for all skin and hair types. Mission is to make more women feel beautiful everyday) che vi presento sono 3:

SPOT 1
questo è per le DONNE ma fa bene anche agli uomini. La semplicità di una donne comune con un'applicazione grafica per la realizzazione di uno spot pubblicitario e della sua conseguente campagna di affissione. Per il resto ti consiglio di guardare lo spot, parla da sè.


SPOT 2
Dove promuove la bellezza autentica; la campagna per la bellezza autentica 2006 di Dove partita a Marzo 2006 sulle reti Mediaset nasce con l’obiettivo è di abbattere gli stereotipi di bellezza creati dalla società contemporanea.
"La campagna prende avvio da un sondaggio condotto a livello mondiale su oltre 3.000 donne e ragazzine; in l’Italia emerge che il 34% delle ragazze tra i 15 e 17 anni soffre, o ha sofferto, di disturbi di origine alimentare. Questo dato ha fatto orientare la campagna a sostegno delle giovanissime. In Italia il progetto del Fondo Dove per l’Autostima consiste in un programma di prevenzione dei disturbi di origine alimentare (anoressia e bulimia) per le scuole medie inferiori e superiori, coordinato dalla cooperativa Minotauro. Con questo intento è nato anche il video Little Girls (30’’), girato da Michael Rowles e prodotto da Order. Lo spot si rivolge a tutte le ragazze insoddisfatte del proprio aspetto fisico e a loro vuole insegnare che “ogni giovane donna merita di sentirsi bene con se stessa e capire che è bella così com’è”.
Il video è stato trasmesso per la prima volta sabato 4 marzo durante ‘Amici di Maria de Filippi’, che ha sposato la campagna indossando il bracciale Real Beauty che viene venduto nelle maggiori librerie italiane e che contribuisce a sostenere il Fondo Dove per l’Autostima e il progetto di prevenzione di anoressia e bulimia. "
Fonte: PubblicitàItalia , dove la comunicazione diventa informazione.




SPOT 3: la parodia
Come ogni buono spot non poteva certo mancare una buona e simpatica Dove Parodia. Parlarne seriamente, parlarne anche per allegria, l'importante è che se ne parli, e tanto; ognuno di noi se fosse partecipe nel diffondere, all'interno del proprio piccolo mondo, ogni tanto, un pò di buon senso visto il lavoro che c'è alle spalle di una semplice pubblicità, forse qualcosa si potrà cambiare. Occhi aperti!



Lo spot della Dove del 2006, ha occupato il 1° POSTO nella Crazy Marketing Hit-Parede degli Spot che preferisco; il 20 gennaio verrà pubblicata la classifica.

2 commenti:

Anonimo ha detto...
4:05 AM  

Bello il tuo nuovo blog, molto curato. Non avevo mai visto questo spot è bellissimoooooooo

leonardo de nardis ha detto...
9:47 PM  

Ti rigrazio molto per i complimenti, anonimo.

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Servizio di Consulenza online

Piu' visibilita' alla tua azienda, piu' business, comunicazione più efficace, web advertising, web agency, marketing non convenzionale, blog developer, social network marketing, web usability, action reactivity, urban comunication, outdoor advertising, digital printing, truck-vertising, market research. Skype Me™!

Sponsor Crazy Marketing Blog

My BlogLog community

Sponsor Crazy Marketing Blog

Licenza Creative Commons

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato con periodicità non definita; non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Non si ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Le immagini inserire in questo blog sono tratte, per la massima parte, da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo.

Creative Commons License