Rompere le palle non mai stato così duro.

venerdì 4 maggio 2007 ·

In occasione degli Internazionali BNL D'Italia ho scelto di andare a pescare alcune news dal mondo del tennis, e sicuramente la più crazy mi è sembrata questa, di John McEnroe.

John McEnroe per Dunlop
"Rompere le palle non mai stato così duro." Questo il claim scelto da affiancare al testimonial delle palline da tennis della Dunlop, con il baby boomers John McEnroe, un testimonial che certamente non ha bisogno di presentazioni e che tutti ricordano per la sua grinta e per le sue innumerevoli discussioni con i giudici di gara.

Così uno slogan più adatto non lo si poteva trovare: "Rompere le palle non è mai stato così duro."

3 commenti:

Nyk ha detto...
7:47 PM  

Stupenda. Molto azzeccata... Sia per il testimonial che per il claim.
Complimenti al copy...

frac78 ha detto...
2:36 PM  

Se devo essere onesto, non è che mi faccia impazzire! Mi sembra fin troppo scontata. E' il solito discorso: bisogna far parlare a qualsiasi costo o tentare, in maniera creativa, di comunicare qualcosa di concreto?

Cmq, mi fa tornare in mente una vecchia pubblicità della bullok con un testimonial decisamente meno "duro": Nino D'Angelo. Il claim era "Chist' ten 'e pall!".
Indimenticabile...

clairi ha detto...
5:10 PM  

non è male il concetto ma forse alla fine risulta essere un po scontata....

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Aggiungi questo blog ai tuoi feed!

Servizio di Consulenza online

Piu' visibilita' alla tua azienda, piu' business, comunicazione più efficace, web advertising, web agency, marketing non convenzionale, blog developer, social network marketing, web usability, action reactivity, urban comunication, outdoor advertising, digital printing, truck-vertising, market research. Skype Me™!

Sponsor Crazy Marketing Blog

My BlogLog community

Sponsor Crazy Marketing Blog

Licenza Creative Commons

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato con periodicità non definita; non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Non si ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Le immagini inserire in questo blog sono tratte, per la massima parte, da internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo.

Creative Commons License